Evento dell’11 Settembre 2021 in Piazza Castello con l’attore, regista e scrittore Carlo Verdone in streaming non essendo potuto venire causa indisposizione e Paola Saluzzi. Quest’anno il memoir è un filone del Festival e ben vi si attaglia il libro di Verdone La carezza della memoria.

Un treno lentissimo che ripercorre le tappe della sua vita. Dall’ultimo decennio del XX secolo, nella sua opera, ai toni della commedia si è affiancato un registro meno comico, con un certo retrogusto amaro nella stesura delle storie e più attento ai temi modernità, cinismo, eccessi della società e disagio dell’individuo.

Il libro è una fonte preziosa e reciproca per approfondire l’opera di Verdone al cinema. E’ nato quando cadde uno scatolone pieno di foto, oggetti e con uno scritto di suo padre sulla magnanimità, che ha letto alla fine.

Ci ha regalato le trame da diversi racconti a partire dai personaggi colla sua particolare attenzione alla descrizione. Esilaranti, comici, ma soprattutto capaci di commuovere toccando temi tristissimi come la storia di una signora, malata di cancro, che di lì a poco venne a mancare e ciò fa riflettere sulla condizione umana. Di contrasto la passione familiare per il circo e la circostanza del saluto d’un elefante che ha fatto davvero ridere i suoi figli.

Insomma la capacità di narrare, raccontare e raccontarsi con stupore, parola chiave nell’interpretazione del libro. Anche se narra fatti veri un certo gusto per il fantastico rende questi personaggi modelli ideali letterari della brava gente, dei buoni vecchi ricordi che accarezzano l’anima.

Plauso.

Barbara Baroni