Il concerto su opere di Robert Schumann, tenutosi nella sede del CPS di Mantova e organizzato da Mirko Gragnato,, è stato un evento di straordinaria qualità artistica e intensità emotiva.

Il quartetto d'archi Promenade (primo violino Francesco Parolini, secondo violino Rachele Rossignoli, viola Marco Polazzo, violoncello Alessandro Gallina) ha eseguito "Kinderszenen op. 15" (13 scene infantili ispirate al mondo dei bambini), quindi "Fuga sul nome di BACH Op.60 n.3" (dove la parola BACH viene "riscritta" utilizzando la sequenza di note musicali <Si bemolle, La, Do, Si naturale> secondo la denominazione tedesca delle note musicali) e in conclusione "Quartetto n. 2 Op. 41 - Allegro vivace".

La serata, un breve ma intenso percorso schumanniano, ha entusiasmato il folto pubblico presente che è riuscito a raggiungere livelli di silenzio di forte intensità sfociato in un veemente applauso finale.

_____________________

Robert Schumann (Zwickau, 8 giugno 1810 - Bonn, 29 luglio 1856) è stato un compositore, pianista e critico musicale tedesco. È considerato uno degli iniziatori del romanticismo musicale nonché uno dei suoi esponenti più importanti.
Nato in una famiglia di commercianti, Schumann iniziò a studiare musica all'età di sette anni. Nel 1828 si iscrisse all'università di Lipsia per studiare legge, ma ben presto si dedicò interamente alla musica.

Nel 1830 fondò la rivista "Neue Zeitschrift für Musik", che divenne uno dei più importanti forum del movimento romantico in Germania. Nello stesso anno sposò Clara Wieck, una giovane pianista di grande talento.

Schumann compose un'ampia produzione musicale, che comprende opere per pianoforte, musica da camera, musica orchestrale, lieder e opere liriche. Le sue opere sono caratterizzate da una grande originalità e da una forte espressività romantica.

Tra le sue opere più famose si ricordano:
Kreisleriana (1838), per pianoforte
Carnaval (1835), per pianoforte
Papillons (1829), per pianoforte
Davidsbündlertänze (1837), per pianoforte
Concerto per pianoforte e orchestra in la minore (1841)
Cinque Romanze per voce e pianoforte, op. 48 (1840)
Manfred (1849), opera lirica

Schumann soffrì di problemi mentali per tutta la vita. Nel 1854 fu ricoverato in una clinica psichiatrica, dove morì due anni dopo.

La musica di Schumann ha avuto una profonda influenza sulla musica del XIX secolo. I suoi successori, come Johannes Brahms e Gustav Mahler, hanno continuato a sviluppare lo stile romantico che Schumann aveva contribuito a creare.

Ancora oggi, la musica di Schumann è considerata una delle più belle e significative del repertorio romantico.