Rete180 riparte con un'intervista al "preside" che l'ha vista nascere, il conduttore Rai Massimo Cirri

Queste le domande che nuovi e meno nuovi redattori hanno rivolto al conduttore di Caterpillar.

Ci davano per finiti, ma finiti non siamo. Secondo te chi siamo? (Alberto)

Come fai a fare la stessa trasmissione per 20 anni? (Enea)
Qual è il tuo segreto per essere ascoltato? (Enea)

Come si fa ad essere sempre attuali e rinnovarsi tutti i giorni? (Paola)
Secondo te i podcast hanno ucciso il modo di fare Radio che si faceva una ventina di anni fa? (Paola)
Hai nostalgia del passato, pur riconoscendo l'evoluzioni delle comunicazioni di questi anni? (Paola)

Sono vent'anni che fai Caterpillar, Siamo certi che hai una voce segreta che ti da dei consigli. Parlacene. (Luca)

Ritieni che nonostante l'evoluzione sociale e dei media lo stigma verso la malattia mentale ci sia ancora, facciamo paura? (Riccardo)

Sto scrivendo una canzone. Voglio andare a San Remo. Mi dai una mano, (Maurizio)quali? (Alberto)
Come vedi il futuro di Rete 180? (Alberto)

Chi è Massimo Cirri oggi e chi era Massimo Cirri ieri? (Riccardo)